Passa al contenuto
Acquista i tuoi regali di Natale Ooni entro il 16 dicembre
Acquista i tuoi regali di Natale Ooni entro il 16 dicembre
0 0
giorni
0 0
ore
0 0
min
0 0
sec
Spedizione gratuita sopra i 99 €

per tutti gli ordini idonei

Una pizza fantastica

oppure lo riacquisteremo entro 60 giorni

Compra ora, paga dopo

Acquista ora, paga dopo con Klarna.

Impasto per pizza al lievito madre - Artisan Bryan

Impasto per pizza al lievito madre

Padroneggia l'arte della pizza con lievito madre con questo metodo collaudato del nostro assaggiatore Bryan Ford, un panettiere professionista, amante della pizza e dei forni Ooni, nonché autore del blog Artisan Bryan (lo trovi su Instagram come @artisanbryan). Questa ricetta utilizza una combinazione di farina "00" e farina integrale per ottenere delle basi con una buona struttura e un gusto intenso.


Cos'è il lievito madre?

Il lievito madre è un metodo tradizionale, che utilizza uno starter naturale, o pasta madre, per fermentare qualsiasi tipo di impasto, anziché utilizzare il lievito preconfezionato che trovi in commercio. Utilizzando il lievito madre, l'impasto richiederà più tempo per lievitare e svilupparsi e l'aroma dell'impasto sarà molto più intenso. Puoi usare il lievito madre per qualsiasi preparazione: dal pane, alla pizza, ai muffin!

Gestire il lievito madre
Indipendentemente dal tipo di impasto che vuoi ottenere - che si tratti di pizza o altro - un elemento chiave della preparazione di ricette a base di pasta madre è rinfrescare la pasta madre.

Tieni la pasta madre in un barattolo sul bancone della cucina, ricoperto con un coperchio o un canovaccio tenuto fermo da un elastico. Se usi regolarmente la pasta madre per preparare l'impasto, è meglio nutrirla con parti uguali di acqua e farina multiuso ogni 1-2 giorni per mantenerla viva e attiva, così è pronta per l'uso in qualsiasi momento. Per nutrire la pasta madre basta aggiungere parti uguali di farina (la stessa farina usata all'inizio della preparazione) e acqua calda, e mescolare fino a incorporare completamente. La pasta madre crescerà ogni volta che la rinfreschi, quindi prima di aggiungere altra farina e altra acqua devi eliminarne una parte.

Se non puoi occuparti della pasta madre per un certo periodo di tempo (ad esempio, se ti assenti per qualche giorno o se non riesci a rinfrescarla per un certo periodo di tempo), chiudi il barattolo e conservalo in frigorifero fino a 2 settimane. La temperatura fredda renderà la pasta madre dormiente, perciò non sarà necessario rinfrescarla durante questo periodo. Quando sei pronto per riutilizzarla, continua a nutrirla ogni 1-2 giorni come al solito.

DOSI
per 4 pizze da 30 cm

Ingredienti

Nota: troverai i liquidi misurati in grammi, perché raccomandiamo l’uso della bilancia per ottenere dosi più accurate


Per la miscela lievitante:
50 g di pasta madre matura
50 g di farina 00, o di farina per pane
50 g di farina integrale
100 g di acqua calda

Per la miscela finale:
425 g di farina 00 o di farina per pane
75 g di farina integrale
310 g di acqua calda
10 g di sale
250 g di miscela lievitante
olio di oliva per ungere il contenitore per la lievitazione
farina, per infarinare il piano di lavoro

Preparazione
Ricordati che dovrai iniziare in anticipo, preparando questa ricetta entro la mattina del giorno prima di quello in cui vuoi cucinare la pizza. Dovrai anche avere pronta la tua pasta madre: è matura quando l'avrai rinfrescata regolarmente nei giorni precedenti l'inizio di questa ricetta.

Crea la miscela lievitante
Per preparare la miscela lievitante, prendi un vasetto alto e mescola i 50 g di pasta madre con farina e acqua. Mescola fino a incorporare completamente. Copri e lascia che l'impasto lieviti a temperatura ambiente per 3-4 ore, o fino al raddoppio delle dimensioni. Un bel trucchetto è mettere un elastico attorno al barattolo in corrispondenza del livello del lievito quando lo misceli, così potrai controllarne la crescita.

Crea la miscela finale
Una volta che la miscela lievitante è pronta, è il momento di preparare la miscela finale. In una ciotola grande sciogli il sale nell'acqua. Mescola fino a quando non è completamente sciolto. Aggiungi i 250 grammi di miscela lievitante e mescola fino a scioglierla. Aggiungi lentamente le farine e mescola con le mani. Il segreto è incorporare lentamente la farina in modo che l'impasto si idrati completamente. Lascia riposare sul bancone della cucina, senza coprirlo, per 10 minuti prima di iniziare a lavorarlo.

Lavora l'impasto per pizza
Dopo che l'impasto ha riposato, infarina il piano di lavoro e inizia a lavorare l'impasto. Se impasti a mano: con il palmo della mano spingi in avanti l'impasto fino a farlo quasi strappare. Poi arrotolalo nuovamente su se stesso, ruotalo e ripeti questo movimento in modo fluido. Saranno necessari circa 10-15 minuti. In alternativa, puoi anche impastare utilizzando una planetaria: mescola l'impasto a bassa velocità per 10-15 minuti, quindi a una velocità più alta per 5-10 minuti. L'impasto è pronto quando è liscio, elastico e la sua forma si ritira se premi la pasta con le dita: ciò significa che la struttura del glutine si è sviluppata e l'impasto oppone una certa resistenza. Dovresti essere in grado di schiacciarlo e tirarlo senza lacerarlo.

Sul piano di lavoro, "stringi" l'impasto: infila la mano sotto l'impasto e rimbocca il bordo tirandolo contemporaneamente verso di te e spostando la mano per continuare a rimboccare il bordo. In questo modo otterrai una superficie liscia e una fermentazione uniforme.

Fermentazione in massa dell'impasto
Aggiungi un po' di olio di oliva a una ciotola grande o a un barattolo, distribuendolo con le dita per ungere uniformemente il contenitore. Metti l'impasto all'interno e copri con un panno o il coperchio, e lascia che fermenti in massa a temperatura ambiente sul bancone della cucina per 3 ore. L'impasto avrà terminato la fermentazione in massa quando sarà almeno raddoppiato di volume e avrà molte bolle d'aria che compaiono sotto la superficie.

Dividi l'impasto e prepara i panetti
Dividi l'impasto per pizza in 3 o 4 porzioni uguali, a seconda delle dimensioni della pizza. Modella ciascun pezzo di impasto in una panetto utilizzando la stessa tecnica utilizzata per stringere l'impasto in massa: infila la mano sotto l'impasto e rimbocca il bordo tirandolo contemporaneamente verso di te. Ripeti lungo tutto il bordo dell'impasto tirandolo verso di te, spostandoti lungo il bordo dell'impasto finché non sarà liscio e rotondo.

Una volta modellato, infarina un vassoio di lievitazione o fodera una teglia con carta da forno e mettilo sulla teglia. Copri con un panno o con il coperchio e inseriscilo all'interno del frigorifero per far lievitare il freddo durante la notte per 24 ore.

Stendi, condisci e cuoci le tue pizze!
Una volta terminata la lievitazione a freddo, togli i panetti dal frigorifero e riportali a temperatura ambiente lasciando il vassoio sul bancone della cucina per circa 2 ore. È importante che siano a temperatura ambiente prima di iniziare a stenderli: altrimenti saranno troppo compatti e impossibili da lavorare.

Una volta pronti per l'uso, stendi, guarnisci e cuoci le tue pizze! Scopri tutte le nostre ricette per pizza per una vasta gamma di condimenti.

Per cuocere la pizza, accendi il tuo forno Ooni. La pietra refrattaria dovrà raggiungere la temperatura di 500°C.

Utilizzando una piccola quantità di farina, spolvera la tua pala per pizza Ooni. Stendi l'impasto per pizza fino a ottenere un disco di 30-40 cm e sistemalo sulla pala per pizza. Guarnisci come desideri, quindi trasferisci la pizza dalla pala al tuo forno Ooni, ricordando di ruotarla regolarmente. Servi e buon appetito!

 

Scarica l'App Ooni

Calcolatore impasto per pizza, ricette e video

Scarica su App Store Disponibile su Google Play
Articolo precedente Pizza dolce al pistacchio e cioccolato bianco

Iscriviti

Ti invieremo fantastiche ricette e offerte esclusive

Aggiunto al tuo carrello:

Titolo del prodotto

  • (-)
Totale parziale carrello