Passa al contenuto
Trustpilot
Spedizione gratuita sopra i 99 €

per tutti gli ordini idonei

Una pizza fantastica

oppure lo riacquisteremo entro 60 giorni

Compra ora, paga dopo

Acquista ora, paga dopo con Klarna.

15 cose da sapere prima di mettere in funzione il tuo forno Ooni

15 cose da sapere prima di mettere in funzione il tuo forno Ooni

Hai ricevuto in regalo un nuovo forno Ooni (anche se te lo sei comprato da solo, noi lo consideriamo sempre un dono!)? Prima di tutto, congratulazioni e benvenuto nella community Ooni. Ora, cerchiamo di iniziare col piede giusto. Ecco 15 cose che dovresti sapere quando metti in funzione il tuo forno per la prima volta.

  1. Ti occorre un tavolo. A meno che tu non voglia sdraiarti a pancia in giù e infornare la pizza in stile Superman, il forno dovrà essere montato su un robusto tavolo in metallo, pietra o legno. Dovrà essere a un'altezza tra la vita e il petto di chi lo usa. Non hai un tavolo che soddisfa queste caratteristiche? Dai un’occhiata ai nostri tavoli modulari: sono stati creati appositamente per i nostri forni.
  2. Puoi utilizzare il forno solo all’esterno. Si tratta di un dettaglio essenziale. Per motivi di sicurezza, i forni Ooni sono certificati esclusivamente per uso all'aperto. Lascia 1 metro di spazio intorno ai lati e 3 metri di spazio sopra il forno per preparare le tue pizze in tutta sicurezza.
  3. Prepara il forno prima di usarlo. In gergo, si dice “ungere il forno” (un po’ come si fa con le padelle di ghisa). Ecco cosa dovrai fare: lascia il forno acceso alla massima temperatura. Fallo raffreddare completamente e poi strofina l’interno con un tovagliolo di carta: in questo modo si elimina qualsiasi residuo del processo di produzione (ti consigliamo di fare questo procedimento in anticipo, considera che per il raffreddamento ci vuole circa un’ora).
  4. Pensa come uno chef. La mise en place (in altre parole: avere tutte le attrezzature e gli ingredienti al posto giusto) è fondamentale. Ti consigliamo di prepararti, pensare a cosa farai e organizzare tutti gli strumenti per preparare la pizza prima di iniziare a cucinare. Sì, avrai un tavolo per il forno, ma dovrai anche pensare a dove modellerai e condirai le basi, dove metterai le pale quando non le utilizzi e come servirai le pizze ai tuoi ospiti. I nostri tavoli modulari e i nostri contenitori sono ideali per questi passaggi. 
  5. Decidi quale combustibile usare. A seconda del forno che possiedi e/o del tipo di pizza che desideri preparare, dovrai capire quale tipo di combustibile utilizzare. La risposta breve è Fyra (pellet), Pro (gas, legna o carbonella), Koda (gas), Karu (gas, legna o carbonella), ma ti consigliamo di leggere le nostre Guide su come iniziare o la guida pratica fornita nella confezione, dove troverai istruzioni dettagliate. Indipendentemente dalla tipologia di combustibile, l'importante è che sia di qualità. Proprio come gli ingredienti freschi producono cibo migliore, il combustibile di qualità brucia meglio e produce pizze più gustose. Noi ti offriamo pellet, legna e carbonella di alta qualità, progettati per funzionare al meglio con i nostri forni. 
  6. Esercitati ad accendere. Fai un giro di prova: esercitati a portare il forno a temperatura una o due volte senza infornare le pizze. Se stai usando legna, carbonella o pellet, potrai provare questi combustibili senza sacrificare la tua cena perché la pietra è troppo fredda o la temperatura troppo alta. Avrai inoltre la possibilità di vedere la velocità con cui il combustibile brucia, capire quanto fumo aspettarsi e scoprire come gestire le scorte di combustibile.
  7. Preriscalda la pietra. La pietra è ciò che effettivamente cuoce la pizza e inizialmente aiuta l'impasto a lievitare. Una pietra refrattaria calda è fondamentale per una buona pizza, e la nostra pietra, realizzata in cordierite (un minerale naturale composto da ferro, alluminio, magnesio e silicio), è in grado di resistere a temperature molto, molto alte. Vuoi saperne di più sul ruolo fondamentale della temperatura della pietra refrattaria? Guarda questo video
  8. Ti servirà una pala (o due). Infornare e sfornare le pizze senza la pala è quasi impossibile. Avrai bisogno di almeno una pala per infornare, girare ed estrarre la pizza. Ti consigliamo una pala forata o in alluminio per stendere, infornare e sfornare la pizza e una palino tondo per ruotare la pizza a metà cottura, in modo da garantire un risultato uniforme. Scopri come usarle in questo video
  9. Prova tutto prima della grande festa. Lo sappiamo: sei entusiasta del tuo nuovo forno per pizza. E, dato che ne parli sempre benissimo, il tuo vicino, il tuo cugino di secondo grado e l'insegnante di tuo figlio si sono auto-invitati per provarlo. Prima che gli ospiti arrivino a frotte per una serata a tema pizza, fai un giro di prova. Anche se prepari da sempre pizze eccellenti nel tuo forno tradizionale, avrai ancora alcune cose da imparare ora che stai passando al forno Ooni.
  10. Esagerare con il calore non è sempre la scelta migliore. È vero, ti abbiamo appena detto che la pietra refrattaria deve essere calda, e sì, i forni Ooni possono raggiungere i 500 °C (950 °F), ma questa non è necessariamente la temperatura da scegliere per la tua cottura. Secondo noi una temperatura da 400 a 450 °C (da 750 a 850 °F) è l'ideale per cuocere una pizza in stile napoletano. Puoi utilizzare un termometro laser da cucina per controllare in modo rapido e semplice la temperatura all'interno del forno e trovare l'impostazione perfetta per la tua pizza.
  11. Prepara dell'impasto in più. Potresti fare qualche errore, capita anche a noi. Non scoraggiarti se la tua prima pizza non è perfetta. Noi di Ooni incoraggiamo la sperimentazione. Persino i nostri esperti a volte sbagliano: qualche bruciatura, una pizza sformata, un buco sulla base… Fa tutto parte della curva di apprendimento. Ma tu non arrenderti! La soluzione è semplice: prepara un po' di impasto (o molto impasto) in più rispetto a quello che prevedi di utilizzare. E, se continui ad avere problemi che non si risolvono durante le tue sperimentazioni, parlane con il nostro team del Servizio clienti. Sono bravissimi. 
  12. Non esagerare con i condimenti. Se vuoi cuocere una pizza in 60-90 secondi, non condirla con troppo formaggio e ingredienti pesanti. Caricare troppo l'impasto può impedire una cottura rapida e rendere più difficile infornare e sfornare la pizza. Vacci piano con gli ingredienti: la pizza sarà comunque deliziosa!
  13. Gira la pietra. La pietra cambierà colore, è del tutto normale: solitamente diventa marrone o nera in alcuni punti. Ciò non significa che qualcosa sia andato storto o che la pietra sia inutilizzabile, al contrario vuol dire che il forno sta lavorando al massimo. Sarà sufficiente capovolgere la pietra (solo quando è fredda!) prima della cottura successiva. L'elevato calore all'interno del forno elimina i residui di cibo e la farina bruciata sul fondo, in modo da avere una pietra sempre pronta a ogni nuova accensione.
  14. Non usare l’acqua. L'utilizzo di acqua per spegnere il fuoco nel forno non è sicuro e può causare danni o lesioni. Quasi tutte le parti del tuo forno Ooni si puliscono da sole, senza bisogno di acqua o sapone. Se necessario, puoi usare un panno umido sulla parte esterna del forno, ma sconsigliamo di usare acqua o sapone all'interno del forno o sulla pietra refrattaria. 
  15. Non si vive di sola pizza. Anche se la amiamo alla follia, ogni tanto ci piace cuocere qualcosa di diverso nei nostri forni. Amplia anche tu il tuo repertorio preparando pesce, verdure, timballi, bistecche e molto altro ancora!



Articolo precedente 5 motivi per cui un forno per pizza Ooni è il miglior investimento che puoi fare
Articolo successivo Combustibili, spiegati: pellet di legno

Iscriviti

Ti invieremo fantastiche ricette e offerte esclusive

Aggiunto al tuo carrello:

Titolo del prodotto

  • (-)
Totale parziale carrello